sabato 6 marzo 2010

each tear


Così si chiude la nostra storia,sui tuoi sorrisi e il tempo di un'assenza. Sento ancora le tue dita sul piano del nostro amore. Ti ho cercato dappertutto, ti ho trovato ovunque tu fossi. Mi addormentavo nel tuo sguardo. La tua carne era la mia carne..con le nostre metà avevamo inventato promesse, insieme eravamo i nostri domani. Ora so che i sogni più folli, si scrivano con l'inchiostro del cuore. Ho vissuto laddove i ricordi si formavano a due al riparo dagli sguardi nel segreto di una sola fiducia, dove tu regni ancora. Mi hai dato ciò che non immaginavo, un tempo dove ogni secondo di te conterà nella mia vita più di ogni altro secondo, io ero di tutti i villaggi, tu hai inventato il mondo... te ne ricorderai un giorno?
ti ho amato come non credevo possibile. Sei entrato nella mia vita come si entra nell'estate. Non provo ne rancore ne rabbia. I momenti che mi hai dato hanno un nome: L'incanto. Lo hanno ancora sono fatti della tua eternità, Anche senza di te non sarò mai più sola perchè tu esisti da qualche parte tu ci sei.

Mi trovo qui, davanti a un computer, con le lacrime agli occhi e da ore e ore non faccio altro che pensare a te e mi ritrovo assorta da mille pensieri che mi affliggono, calpestano e uccidono piano piano perchè gli unici pensieri che ho parlano solo di te e per quanto mi possa impegnare a cacciarli via, sono sempre li che mi tormentano, che mi fanno del male e mi rovinano. E già perchè oltre al dolore dentro il mio cuore c'è anche il dolore che ogni giorno mi faccio da sola. Voglio essere forte, andare avanti e far finta che tutto vada bene, ma mi diventa difficile anche un finto sorriso. Dentro me ogni giorno c'è la speranza di un tuo ritorno, e questo è uno dei primi mali che mi sto facendo da sola. Tu non tornerai mai più, devo essere capace di dire a me stessa che è finita, ma non ce la faccio. non riesco ad immaginare la mia vita senza di te. L'avevo trovata, avevo trovato quella persona identica a me, quella che avrebbe potuto accompagnarmi per sempre nella mia vita. perche non mi era mai capitato di stare così bene con una persona, di essere così felice, di sentirmi importante, desiderata, di essere la principessa di qualcuno, di essere tante cose indescrivibili..no non mi era mai capitato. Sembrava di vivere una favola, ma la cosa più bella è che era semplicemnte la verità, la nostra vita...tutto questo però appartiene al passato...e rimane un piccolo sogno iniziato per caso e finito all'improvviso.



La cosa che mi fa più rabbia è che io mi fidavo di te, avevo messo la mia vita nelle tue mani, ma tu mi hai abbandonato così senza pietà, come se non fossi stata mai nessuno per te. Da quel maledetto giorno mai un momento senza pensarti senza volerti senza immaginarmi sola. Piangere piangere e piangere questa è solo l'unica cosa che faccio, perchè sto vivendo un inferno, dal quale non riesco ad uscire. Se solo potessi tornare indietro, a quell'ultima volta in cui ci siamo visti, per stringerti forte a me per guardarti negli occhi e sfiorarti le labbra per restare così per sempre, per sentirti solo mio e per sentire la tua voce e invece tutto questo non succederà mai, e non posso far altro che restare al presente e mettercela tutta per andare avanti anche sapendo che ho perso la persona più importante per me, l'unica che avrebbe dato un senso alla mia vita. Quando ti penserò sorriderò per tutti i sorrisi che mi hai regalato e piangerò per rivivere più quei momenti con te. L'unico modo per sentirti vicino è chiudere gli occhi e tornare indietro, e lo farò tutte le volte che mi mancherai. E' troppo presto per dirti addio, non ce la faccio...per adesso vivrò nella speranza di un tuo ritorno...ho bisogno di te...

1 commento:

rompina ha detto...

cerca di razionalizzare...e non di idealizzare...lo hai detto tu qualche post fa, gelosia morbosa, soffocamento, anche un pochino di violenza l'ultima volta, mi par di capire...meglio soli che mal accompagnati dice il proverbio...e per quanto sia difficile da accettare, e' vero.

SE fosse stato davvero la tua meta', ora sarebbe vicino a te, SE davvero fosse stato destinato a te, ora non starebbe con un'altra, SE davvero ti avesse amato, si preoccuperebbe ancora per te.

non aspettare un suo ritorno, guarda avanti e cerca chi davvero ti e' stato destinato.

l'amore non ha bisogno di giustificazioni, ne' di mistificazioni...l'amore e' fatto di impegno condiviso, di fiducia, di semplicita' quotidiana in mezzo al caos piu' totale del resto del mondo...e lo sai anche tu che e' cosi'.

un abbraccio forte,

Laura